Siti
Annunci di Lavoro

Il Mondo dell'Artigianato

L'Albo delle Imprese Artigiane (A.I,A,)

La normativa di riferimento per il mondo dell'artigianato č contenuta nella legge quadro 443/85, successivamente integrata e modificata da altre leggi dello Stato volte a disciplinare l'esercizio delle professioni artigianali, sia per quanto concerne la produzione di beni che l'erogazione di servizi.

Le imprese artigiane italiane e gli artigiani sono, infatti, tenuti a seguire determinate procedure per intraprendere la professione, aprire i rapporti previdenziali con l'INPS ed avere accesso a particolari agevolazioni alle quali si abbia diritto.

In particolare gli artigiani devono iscriversi, oltre che nel Registro delle Imprese, in un apposito Albo provinciale delle Imprese Artigiane, gestito dalle Camere di Commercio.

Per procedere a tale iscrizione č necessario rientrare nei requisiti previsti dalla Legge Quadro precedentemente citata, tra i quali ricordiamo lo svolgimento del proprio lavoro in maniera prevalente all'interno del processo produttivo e lo svolgimento di un'attivitā di produzione di beni o di servizi.

Questi sono i criteri fondamentali ed accanto ad essi ve ne sono altri, come il divieto per un imprenditore di essere titolare di diverse imprese artigiane, i limiti relativi al numero di dipendenti e quelli inerenti alle forme societarie.

Per ottenere l'iscrizione all'Albo delle Imprese Artigiane č, inoltre, previsto l'obbligo di possedere i requisiti tecnici e professionali essenziali per l'esercizio della professione e di aver ottenuto le autorizzazioni e le licenze richieste per legge.

Questi ultimi requisiti sono particolarmente significativi per le persone che si rivolgono agli artigiani, le quali hanno di conseguenza alcune certezze in merito alla professionalitā di impiantisti, imprese di pulizia, taxisti, idraulici e di tutti gli altri lavoratori iscritti all'Albo.

 

 

 

Navigare Facile